Sono lieto di darti il benvenuto nella mia pagina di presentazione ufficiale, quello che vedi nella foto qui a sinistra sono io, Paolo Cattin, autore del libro “Investire in orologi di lusso” e fondatore del Daytona Museum.

Ero certo che quando sarei arrivato al momento della scrittura della biografia del mio sito non sarei riuscito a definirmi con una parola, e infatti…

Potrei dirti che sono un grandissimo appassionato di orologi di lusso, più di ogni altra cosa. Non a caso devi sapere che letteralmente vivo in questo mondo praticamente da quando sono nato. Pensa che alla sola età di 5 anni passavo – dopo scuola – interi pomeriggi nel retro del negozio di mio padre a (far finta) di smontare e rimontare vecchie sveglie.

Potrei raccontarti con più precisione che più che un normale appassionato di orologi sono follemente innamorato di una particolare famiglia di Rolex: i Daytona. Sono sempre stato attratto irrefrenabilmente da questo modello, ma da più di dieci anni a questa parte ho – come dire – intensificato all’ennesima potenza questa mia attrazione verso i Rolex Daytona, tanto da ritrovarmi a studiare questa famiglia nei più minuziosi dettagli, quotidianamente. Questo incantesimo non si è esaurito con la sola attrazione per questi orologi, tant’è che circa 8 anni fa mi sono messo in testa di mettere assieme la collezione di Daytona più prestigiosa al mondo: i Rolex Daytona in oro nati con il cinturino in pelle. Ad oggi ancora non molte persone conoscono questa categoria di particolari orologi da collezione e se anche tu fai parte di questo gruppo, non posso evitare di invitarti a leggere il mio libro “Investire in orologi di lusso”, nel quale racconto del mio progetto con dovizie di particolari.

Potrei dirti che sono da sempre un collezionista di orologi di lusso. Già nella prima metà degli anni ’90 ho messo insieme la mia prima collezione, composta da 12 Eberhard cronografi di alta qualità, prevalentemente rattrappanti con quadrante in smalto. Ad oggi, 2017, questa fiamma non ha ancora smesso di ardere, anzi, arde ancora più forte ed è la stessa che mi spinge a lavorare per lo sviluppo del progetto: Daytona Museum, di cui sono autore e fondatore.

Potrei dirti che sono stato anche un (abile) artigiano nella lavorazione di gioielli. All’età di 20 anni, dopo aver frequentato un’accademia d’arte nel settore dell’oreficeria, ho lavorato per 4 anni in quattro aziende diverse per perfezionare una particolare tecnica di incastonatura di diamanti e gioielli.